Dimmi chi sei..


Ho bisogno di saperlo e di scoprirlo,ho bisogno di vedere il perché del nostro “pensavo fosse amore e invece era un calesse..”,dimmi chi sei..tu che sei scomparso come nebbia che si dirada all’orizzonte,come un sentiero che si perde fra alberi e ombre,dove la vista non può seguirlo,dove la vista non può arrivare…Sorrido.Di un sorriso amaro.E parlo.Parlo di noi lucidamente,con fermezza,con precisione,come se la cosa non mi toccasse in prima persona.Me l’hanno detto le amiche.Tu parli di noi con rabbia.Io parlo di noi rassegnata.Non ti conosco,non ti ho mai conosciuto,altrimenti avrei saputo di chi ero innamorata e ora saprei perché non c’é più niente.E’ bastata una sciocchezza ieri,detta per gioco,detta per ridere,detta soprattutto per coinvolgerti.Ti sei arrabbiato.Hai sbattuto fogli e io ti guardavo.Il tuo sguardo ha incrociato il mio e ho scosso la testa,ma non per compiangerti..l’ho fatto perché mi rendo sempre più conto di come siano questi due universi lontani..Ti spiavo ieri con la coda dell’occhio,mentre mi destreggiavo ridendo e scherzando,mentre mi sentivo ‘io’,tu ci osservavi tutte,me in primis,pacato,tranquillo,con lo sguardo del bravo papà che guarda la figlia giocare felice con le sue amichette del cuore..non sono una bambina,non lo sono più..non ho fatto iniezioni di infantilismo acuto,sono sempre stata così..schifosamente stupida,aperta,sempre pronta a ridere di tutto e di me stessa..forse non sono quella che credevi,forse non sono così matura o così intelligente..Ieri non mi hai guardato con il solito sguardo colmo d’affetto che mi riservavi..ieri mi hai guardato con gli occhi di un trentenne che guarda la sua Lolita giocare con le bambole..ma cosa cazzo guardi sempre???Cosa????Sono così,sono proprio io,non c’é bisogno che mi tieni continuamente sotto osservazione,che mi studi per trovare il modo per dirmi che fingo,che mi nascondo dietro certi comportamenti,perché non é vero..Una cavia..un piccolo topolino impazzito che rinuncia al grande amore per avere i suoi spazi e per essere sé stessa..sono matta,lo so che lo pensi e so anche che pensi che le tue ex avrebbero dato via il culo pur di averti come sei ora con me..Questi sono i tuoi pensieri,li sento tutti stridere dentro di me,senza sosta e allora giungo ad una sola,unica conclusione…io non so chi sei,ma tu non hai mai saputo chi sono io…

Dimmi chi sei..ultima modifica: 2004-04-27T09:25:04+02:00da milla188
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “Dimmi chi sei..

  1. ciao milla… bentrovata!! che forza… quali impeti ..tanti forse troppi dentro te… lasciali uscire.. piano piano o urlando con tanto fiato in gola che nn sapevi neanche di avere… come nn sapevi neanche di essere.. soffia via i pensieri e gli sguardi indagatori ..di compatimento… sentiti libera e viva per te stessa…perchè un’altra milla nn c’è e nn ci sara’….aspet to di sentire passare il tornado… aspetto che il vortice risucchi le frasi nn dette ed i gesti nn fatti nei tuoi riguardi… ti aspetto là dove c’è la luce ed il sereno… accenderemo un falo’ e bruceremo i vestiti di bambola che nn ti appartengono piu’…sara’l a vita stessa a cucire nuovi vestiti per te!! un abbraccio forte… un bacio grande M.P.

  2. l’urlo di chi è stanca di dover spiegare, l’urlo di chi ha voglia di vivere perchè è com’è e va bene così, l’urlo di chi vuole sincerità e rispetto perchè ha sentimenti, pensieri, e semplicemente voglia di urlare: la tua ribellione è aria libera di volare, non permettere che ti chiudano le ali… sei speciale per come sei, sempre! un abbraccio dolce Milla, urlo per te!

  3. Accade anche questo amica, vivere assieme senza conoscersi e il fardello che opprime l’anima diviene insopportabile. Non possiedo ricette adatte al caso, sarebbe stupido e presuntuoso da parte mia fornirle, poichè anch’io ho grosse pecche. Cerco solo di sfiorare il tuo dolore e pensare che anche tu possa trovare la via che porta alla felicità che ora ti manca.
    A presto, haffner

  4. Cara amica…probabi lmente nella vita accade di fraintenderesi molto più spesso di quanto tu creda…sei veramente convinta che é stato lui a non comprederti?Può essere invece successo che tu non abbia di tua iniziativa lasciato trasudare un certo modo di essere solo perché credevi che avresti potuto perdere una persona diversa da te?A volte nella vita di coppia per insicurezza e paura cambiamo un po il modo d’ essere che ci contraddistingu e…a mio modesto parere lui ha sempre conosciuto ciò che tu sei e lo ha sempre amato…ti sbagli se credi che si sia innamorato della persona che sei diventata nella definizione del rapporto…lui ha amato la Milla che rideva come una pazza…faceva gavettoni…e scherzava con tutti…cambiar e é stata una scelta tua…come sua é stata quella di capire che non aveva più bisogno di altre amiche dalle quali farsi capire perché l’unica al mondo in grado di comprenderlo a fondo eri tu.Ti é mai capitato a scuola di non avere bei voti perché non studiando ma avendo un gran cervello riuscivi a capire tutto prima deli altri?Tu non hai capito lui in superficie…e lui non ha capito che stavi fingendo un modo d’essere che non era il tuo…ma tutti e due vi siete innamorati di quei due ragazzi di maggio…una bella,solare scherzosa e intelligente… e uno taciturno,acuto e un po’ troppo maturo a volte…questo é amore…due persone così diverse ma irreversibilmen te legate da un filo sottile che in mezzo a tanta nebbia rischia di confondersi tra le incomprensioni di sempre…l’uni co errore é stato non mostrarsi per quello che si era prima di diventare una coppia….lui amava te da amico…e tu facevi altrettanto…p oi i due diversi mondi da cui venivate hanno cozzato e hanno apppannato spesso il vostro vero modo di vivere…lui non riesce a stare un secondo senza di te…proprio come te quando per la prima volta hai incontrato l’amore anni fa…ora la tua concezione d’amore é mutata ma la sua é tanto genuina quanto sognatrice…i due cuori e una capanna insomma…ora molto é cambiato…sa che può stare senza di te…ma sa anche cheé ancora innamorato di quella bimba che sei…ha preso coscienza di quello che sei realmente e sa anche che lui stesso non può rinunciare a certe cose per te…digli che l’ami se questo é vero e lui ti lascerà camminare dove e quando vuoi ma solo perché sa che tornerai…

  5. ciao milla grazie del passaggio da me… mi mancavi!! ..mi ha stupito parecchio… mi viene spontaneo chiederti davvero chi sei?? passi di rado ma mi hai lasciato di sasso con quello che hai scritto oggi…. nessun altro aveva trovato tale filo o forse aveva remore a tirarlo fuori..hai colto in pieno e ai miei occhi sei ben lontana dalla bimba che ti dipingi anzi!!.. in effetti lascio uscire tutto attraverso brani… perchè se uscisse tutto di me oggi come oggi sarebbe nero cemento nero che schiaccerebbe ogni colore ogni sapore…
    c’è un bel ballo dentro che mi sta facendo picccolo piccolo e mi mette in disparte o nn mi hanno neppure invitato…
    passerà come passerà per te!! guardiamo avanti guardiamo al domani ..per nn dimentiacre ieri.. oggi facciamolo passare in fretta e portiamo a casa la pellaccia!! un bacio grande ed affettuoso. M.P.

  6. Scritto da: halya@v il 04-05-04 alle 00:02 domani posteremo tutti un solo post – VIRGILIO VERGOGNATI- ti va? se sei d’accordo avviso gli altri. Un abbraccio un caldo sorriso e grazie. L’idea è di NOTIMETOLOSE, quindi domani verso mezzogiorno si posta e poi si invia il post sottoforma di commento a Virgilio staff.. fai girare la voce presso gli altri blogger. Buonanotte

Lascia un commento