Annegando nell’oblio dei controsensi..


Voglio affogare l’intenso,caldo,irrequieto sole della mia anima nel mare buio e sconsolato dell’incertezza..voglio liberarmi da questo mio irrequieto voler sapere..voglio chiedere,dire,conoscere e invece so di dover dare solo un delicato,triste silenzio..mi chiudo in questa stanza,dispiego i miei pensieri altrove,vago con la mente verso un oceano di “altre cose”..soffoco il mio sguardo ansioso e preoccupato verso un’altra meta,verso qualcosa che possa tranquillizzarmi,che non torni a torturarmi con i suoi “non lo so”..che il mio sole possa annegare,spegnersi in questo mare nero..che la mia anima possa smetterla di tormentarsi con i dubbi di mille “non saprei”..guardo solo impotente il bandolo di una matassa sempre più intricata e sempre più sfuggente…colei che perennemente fugge si é fermata,ma qualcun altro ha cominciato a fuggire al suo posto..e qui il mio silenzio grida e si perde,chiede conforto in un immagine tanto contrastante con quella di poco prima..il freddo pungente e il caldo infuocato..i controsensi del mio cuore che trasmette linfa vitale a delle parole,la pace che questo scrivere mi getta addosso..mi sto osservando mentre tra poco le mie mani si allontaneranno dal suono dolce e ritmico di questa tastiera,mi sto spiando mentre avvolta nel cappotto e nella sciarpa di lana inseguo i miei pesanti passi che nascondono la pesantezza del mio non poter sapere,mentre mi allontano dall’effimera quiete che mi dà il riversare i miei pensieri nel mio caldo nido come la mia sorella di un’altra vita l’ha chiamato… Sto nuovamente sentendo la mia parte inquieta che si risveglia..vorrei che sonnecchiasse ancora un po’,prima che mi spingesse a fuggire di nuovo..ma questa volta nemmeno lei sa,da cosa si accinge a scappare,perché questa volta non dipende da lei..qualcosa é cambiato,lo so..e ora vorrei solo restare tutto il giorno accoccolata nel tepore della stanza dei miei pensieri..unica amica,unica confidente,unico rifugio quando non so più dove sbattere la testa…

Annegando nell’oblio dei controsensi..ultima modifica: 2004-01-27T12:44:49+01:00da milla188
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Annegando nell’oblio dei controsensi..

  1. …la mia strada ..i miei orizzonti… oggi nn è piu’ quel che era ieri…solo questo sole resta immutabile ad affascinarmi… domani sono certo nn mi stancherà..ed allora sarà piu’ facile seguire il richiamo di certe strade… il profumo di certi occhi.. il sapore di certi sguardi… la voglia di nuovi passi.. a testa alta… curioso e attrattivo..pol o positivo per chi avra’ voglia di gusti nuovi..
    un abbraccio
    alla prox
    M.P.

Lascia un commento