Notte di amarezza..

Non ho dormito stanotte…come avrei potuto?Mille e mille pensieri affollavano la mia mente,non riuscivo a scacciarli,non potevo…Oggi volevo parlarne con lui,ma non posso…non mi capirebbe,penserebbe che sono solo una persona troppo sensibile,che riesce ad essere urtata anche solo da una minima cosa..Ma io non posso continuare a ripensarci su e starci più male che mai..Come poteva andare a letto con lei mentre si vedeva con me?Come poteva chiedermi di dormire con lui,quando fino a tre giorni prima stava facendo sesso con lei?Perché mi ha fatto questo?Come ha potuto non pensare a ciò che stava facendo? L’altro giorno ho scoperto cosa mi blocca quando mi trovo in determinati contesti con lui…e ora so cosa sia..lo rivedo con lei e ogni volta che la cosa mi passa spunta qualcosa di suo ovunque mi giri..non gliel’ho mai detto e mai glielo dirò,ma ho sempre saputo che nonostante il nostro noi lui fosse andato almeno 1volta a letto con lei,ma non quei 3giorni prima della nostra serata insieme..no,quello no…questa consapevolezza mi tormenta,é esplosa in me proprio perché mi ero imposta di non dargli mai troppo peso e ora fa male..ieri non riuscivo neanche a pensarci,perché inevitabilmente mi ritrovavo nel cesso a dare di stomaco fra lacrime,stronzissime lacrime che versavo per lui.. E’ come se avesse profanato qualcosa di sacro,o come se non avesse dato troppo peso a quella nostra sera insieme.Infatti so che inizialmente per lui quella sera era una sera come un’altra,l’ha usata solo per mettersi alla prova,per mettermi alla prova,l’ha usata per sé stesso,per il suo stratosferico io,ma non ha pensato ai miei sentimenti,gli ho detto delle cose e lui ha fatto finta di non sentirle,perché non voleva sentirle,perché altrimenti avrebbe dovuto fare i conti con la sua coscienza e con ciò che sentivamo… Ha iniziato tardi a pensare ai miei sentimenti…quando ormai aveva studiato,vagliato,archiviato e controllato..ora sapeva cosa volesse,mi diceva…ma io?Ma io?Quante volte questa domanda dentro di me,lui pensava a fare chiarezza dentro di sé,ma a quale prezzo?Passando sopra di me,sopra tutta la mia fragilità?E ora si lamenta che a volte mi vede come un’estranea..ma non si accorge??Non si accorge che come sono ora,le mie paure derivano tutte da quei momenti in cui si divideva fra me e lei? Da quando l’ho conosciuto la mia salute fisica ci ha rimesso e il mio rendimento generale é schifosamente calato…é questo che mi chiedo,me l’ho chiesto tutta la notte e ancora non so dare risposta…non so se in questi tre mesi lui mi abbia fatto più bene o male… Lui dice sempre che non gli piace essere odiato dalla gente,che vuole restare in buoni rapporti con tutti,spesso anche mentendo…beh,ha fallito..prima o poi dovrò dirglielo..qualcuno che lo odia c’é:é riuscito a farsi odiare da un’unica persona,quella che lui dice di amare…..

Notte di amarezza..ultima modifica: 2003-09-15T09:04:01+02:00da milla188
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento